Il 2014 sarà un anno di svolta epocale per BMW. Infatti, dopo più di ottant’anni di produzione automobilistica, per la prima volta introdurrà sul mercato una vettura a trazione anteriore. Lo ha confermato il manager Ian Robertson, responsabile dei settori vendita e marketing della casa bavarese. Il primo modello di questo nuovo corso di BMW sarà la monovolume compatta Serie 2 Active Tourer, la cui presentazione ufficiale è prevista al Salone di Ginevra, in programma il prossimo marzo. Si tratterà della versione di serie del prototipo Concept Active Tourer, esposto lo scorso anno all’ultima edizione del Salone di Parigi.

L’inedita BMW Serie 2 Active Tourer condividerà la piattaforma modulare UKL e i motori a 3 cilindri con la nuova generazione della utilitaria Mini, svelata lo scorso mese di novembre al Salone di Los Angeles. Inizialmente, la monovolume compatta bavarese sarà proposta nella versione a 5 posti e, successivamente, la gamma dovrebbe essere allargata alla variante a 7 posti con la denominazione Serie 2 Gran Turismo. In seguito debutterà anche la versione di serie della concept car Active Tourer Outdoor, crossover compatta che farà concorrenza diretta alla già annunciata Audi Q1, sia nella versione a trazione anteriore che nella versione xDrive a trazione integrale. Il passaggio alla trazione anteriore, anche se solo nella fascia bassa della gamma, è già considerato un ‘tradimento’ da parte dei puristi del brand BMW, da sempre sinonimo di trazione posteriore.

Inoltre, la soluzione tecnica “tutt’avanti” sarà sfruttata in futuro anche per la nuova generazione della hatchback Serie 1 e della SUV compatta X1. Tuttavia, i numeri di vendita delle berline, coupé e cabriolet a trazione posteriore della casa bavarese sono già adesso inferiori rispetto al quantitativo delle auto a trazione integrale prodotte dalla stessa BMW, dato che le SUV come X1, X3, X5 e X6 sono molto richieste nei mercati chiave di Stati Uniti e Cina. Intanto, per gli appassionati delle auto sportive prodotte a Monaco di Baviera, BMW ha già diffuso alcune immagini ufficiali e reso note alcune caratteristiche tecniche dei modelli M3 ed M4. L’anno prossimo, quindi, saranno queste due vetture a rappresentare la tradizionale e famosa sportività delle auto a trazione posteriore di BMW. Sia la berlina M3 che la coupé M4 saranno equipaggiate con il motore a benzina 3.0i TwinPower Turbo a 6 cilindri da 430 CV di potenza e 500 Nm di coppia massima, capace di regalare altissime prestazioni.