Se lo spoil system renziano al Nazareno sta partendo proprio in queste ore, quello dei salotti tv è già in corso da tempo, con nuovi volti a rappresentare il Partito democratico nei talk.

Ormai collaudati due renziani della prima ora: Ivan Scalfarotto e Simona Bonafé, mentre negli ultimi tempi ha guadagnato ospitate (e popolarità) Maria Elena Boschi. Quando c’è bisogno di gioco duro a difesa del neosegretario, in tv fa capolino il roccioso Matteo Richetti, che lunedì 9 dicembre a Piazzapulita ha contestato la collega di partito De Micheli, già volto televisivo del Pd bersaniano. Sul fronte dei renziani dal volto umano, restano alte le quotazioni catodiche di Paolo Gentiloni e Roberto Giachetti, mentre ultimamente sono salite vertiginosamente quelle di una renziana dell’ultima ora, Pina Picierno, che martedì 10 dicembre ospite di Floris a Ballarò. Un altro fedelissimo del sindaco di Firenze che frequenta gli studi televisivi è il deputato calabrese Ernesto Carbone, mentre gli uomini più vicini a Renzi, a cominciare da Dario Nardella, dosano le presenze con più oculatezza.

Sempre molto gettonata, anche e soprattutto per meriti propri, è la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, tornata al renzismo ortodosso dopo un periodo di freddo distacco dal re dei rottamatori.

Ma se in tv la mamma dei renziani è semplice da tracciare, sui social il discorso è molto più fluido e spontaneo. Tra i più attivi su Twitter, oltre ai già citati Scalfarotto (@ivanscalfarotto) e Giachetti (@bobogiac), la siciliana Mila Spicola (@milaspicola), fino all’ultimo in ballo per entrare nella squadra della segreteria, ma anche il prodiano-renziano Sandro Gozi (@sandrogozi) e un’altra convertita alla causa come Stefania Pezzopane (@stefaniapezzopa). Sul fronte mediatico, molto attiva la squadra del quotidiano Europa (@weuropa), così come il nuovo responsabile comunicazione del Pd Francesco Nicodemo (@fnicodemo) e l’influencer Luca Alagna (@ezekiel), che ha fatto parte della war room social alle ultime primarie. A cinguettare le lodi del sindaco di Firenze, poi, molti giovani militanti che negli ultimi tempi hanno trovato spazio nel panorama renziano, a cominciare dall’attivissimo (e quotato) Mattia Peradotto (@MPeradotto). Tra i renziani “esterni”, da segnalare l’esperta di comunicazione Simona Bonfante (@kuliscioff) e la politologa Sofia Ventura (@sofiajeanne).

Nelle ultime ore, poi, il carro del neosegretario del Pd si è ovviamente affollato, anche sul web. E c’è già chi ha creato l’account Renziani della Prima Ora (@RenzianiPrimaH), a sottolineare (e sfottere) l’arrembante incremento di conversioni. Senza dimenticare, il fake Renzo Mattei (@renzomattei).