Ressa di giornalisti al circolo Pd di Piazza Verbano a Roma dove arriva Gianni Cuperlo a votare. “Ho promesso ad ‘Un giorno da pecora’ (Radio2) di non votare per me stesso”, dichiara ai microfono dei tanti cronisti accalcati. “Svelerò domani per chi è andato il mio voto”. La calca dei cronisti crea caos all’interno del piccolo circolo in zona Montesacro. “Qui vedo tanta gente, i timori di una scarsa affluenza sono infondati, oggi è una bella giornata per il Pd”. Alla domanda se il partito da domani sarà più forte con la possibile guida Renzi, Cuperlo afferma: “Lo sarà, non ci saranno scissioni, il paese ha bisogno di noi”  di Irene Buscemi