E’ stata sottoposta a fermo con l’accusa di omicidio la 40enne uruguaiana madre del bambino di 14 mesi morto oggi a Verona in un’ abitazione di Borgo Roma. A carico della donna, si è appreso da fonti della Questura, sono emersi gravi indizi di colpevolezza. La quarantenne sarà trasferita ora alla casa circondariale di Verona-Montorio.

Il piccolo è spirato nel corso del trasporto all’ospedale Maggiore nonostante le cure dei sanitari del 118 allertati dalla madre. Sono stati gli stessi uomini del 118 ad avvisare la polizia. La Mobile sta ora accertando la dinamica di quanto accaduto al piccolo precedentemente ai soccorsi, anche perché lo stesso bambino presentava dei lividi al volto.

Gli investigatori, proprio per capire chi o cosa abbia provocato sul bambino i lividi, hanno a lungo interrogato la madre. Determinante sarà in ogni caso l’esame autoptico che il magistrato disporrà per chiarire le cause esatte del decesso.