In Wineria non vogliamo i vostri soldi, vogliamo i vostri baci”. È in questa frase posta in chiusura del video promozionale dell’iniziativa che è racchiusa l’originalità della proposta “Paga con un bacio” creata dalla “Wineria”, un’enoteca e wine-bar che ha aperto i battenti nell’estate 2013 a Milano, in via Carlo Caneva 4. L’originale offerta, avviatasi a novembre e valida fino alla fine dell’anno, prevede che tutti mercoledì dalle 18 alle 21 le coppie che si recano nel locale per fare l’aperitivo possano ottenere gratuitamente la prima consumazione; “ma solo se vi volete davvero bene” come recita il promo. E come dimostrare questo affetto e questo affiatamento? Semplice, con il gesto più bello e significativo che due innamorati possano scambiarsi, un bacio appassionato. Un’iniziativa di stampo romantico e amica del portafoglio, che prende ispirazione da una promozione analoga creata dall’altra parte del mondo, precisamente nella città australiana di Sidney al caffè Metro St. James, dove chi si presenta per l’aperitivo ha due alternative: accettare il conto intero, oppure scambiarsi un intenso bacio e non pagare il primo bicchiere. Suggestioni esotiche, quindi, ma anche un’idea in linea con la concezione che è alla base di questo locale, aperto da Stefano Rimassa con una “scelta di vita” che lo ha portato a rinunciare alla sicurezza del posto fisso per lanciarsi in questa nuova avventura. Ciò che la Wineria porta avanti è infatti, un diverso modo di proporre la cultura del vino, rendendola fruibile da tutti i tipi di clienti e tutte le tasche.

Le oltre 300 etichette che vengono proposte dalla ricca cantina appartengono a piccoli produttori italiani ed esteri, con una caratteristica comune: un prezzo che non supera mai i 20 euro a bottiglia (i prodotti sono anche acquistabili). Vino di qualità senza spendere cifre esorbitanti, da provare magari approfittando della promozione “al bacio” del mese di dicembre.

(Le foto sono tratte dalla pagina Facebook della Wineria)

www.puntarellarossa.it