“Novità” e “responsabilità” sono il mantra della convention del Nuovo Centrodestra a Milano. Angelino Alfano assicura che il nuovo partito “non vuole piacere alla sinistra“, ma nel centrodestra aveva visto “troppa rassegnazione”. Ora punta anche alla riforma della giustizia. Quella della legge elettorale non è una priorità del governo secondo il ministro Quagliarello: “Sarebbe un colpo di Stato, spetta al Parlamento”. In platea ministri, parlamentari ed esponenti locali. Per conoscere il programma politico bisognerà aspettare il 7 dicembre: “Lì presenteremo il nuovo logo”, dice Schifani.  “Qui di fianco c’è un sexy shop” fa notare con una battuta il giornalista Antonio Polito sul palco della manifestazione: “Non potete rinunciare alle vecchie abitudini?”. Risate del pubblico e rimprovero di Maurizio Lupi alla fine dell’evento di Francesca Martelli