Circa 500 manifestanti hanno riempito piazza Sant’Antonio a Trieste, a qualche centinaia di metri da Piazza Unità d’Italia, dove il presidente del Consiglio Enrico Letta era in attesa dell’arrivo di Vladmir Putin per il vertice bilaterale in programma. La manifestazione, organizzata da diverse associazioni per la difesa dei diritti umani, ha avuto come ospite d’onore un altro Vladmir: si tratta di Luxuria, l’ex parlamentare da sempre sensibile al tema delle discriminazioni sessuali. “Il problema dei diritti umani – sostiene Luxuria – deve andare in agenda, non può essere svenduto: dato che non lo fanno loro, lo facciamo noi con questa piazza”  di Stefano Tieri e Albetto Zanardo