Il Consiglio dei ministri, ha “dichiarato lo stato di emergenza e ha inoltre stanziato 20 milioni per affrontare le prime emergenze causate dall’eccezionale ondata di maltempo che si è abbattuta sulla Sardegna“. Lo ha comunicato il presidente del Consiglio Enrico Letta, al termine del Consiglio dei ministri. “Lo stato di emergenza – ha aggiunto Letta – riguarda l’allocazione di 20 milioni di euro, un quantitativo che in questo momento crediamo essere necessario per gli interventi primari, essenziali: il salvataggio delle vite umane, l’assistenza alle popolazioni sfollate e il ripristino della viabilità, dato che c’è un blocco drammatico che rende molto più complessi gli interventi”. L’esigenza di allentare i vincoli di bilancio si porrà, ha ripetuto il premier, in un secondo momento, quando si procederà alla ricostruzione. “Funziona sempre così: quando succede un fatto calamitoso come questo, l’allentamento del patto di Stabilità, per i comuni toccati è una conseguenza assolutamente naturale”  di Manolo Lanaro