Sono 50 le vittime dell’incidente aereo che si è verificato a Kazan, nella Russia centrale. Durante la fase di atterraggio, il boeing 737 si è schiantato a terra, per poi esplodere poco dopo. L’aereo passeggeri, che apparteneva alla Tatarstan Airlines, si è schiantato intorno alle 19.20 ora locale. Secondo quanto riferito dai media locali, l’aereo ha provato per tre volte ad atterrare prima di impattare con il terreno ed esplodere. Le fiamme dell’incendio sono state domate dai vigili del fuoco dopo circa un’ora dall’incidente. Una fonte dei servizi di emergenza ha riportato che i piloti hanno commesso un errore, ma c’è anche la possibilità di un problema tecnico. Un portavoce del ministro delle Emergenze russo ha spiegato che non ci sono stati sopravvissuti: sono morti tutti i 44 passeggeri e i sei membri dell’equipaggio.