Nel mio cuore Berlusconi ha preso il posto di mia mamma. E’ uno molto socievole, veramente molto bravo“. Sono le parole di Antonio Razzi, intervistato da Natascha Lusenti nella trasmissione “Taxi Populi”, in onda questa sera alle 22.30 su La3 ((Sky can. 153 – DTT can. 134). Il senatore Pdl si commuove di fronte a un filmato che racconta la sua partenza per la Svizzera nel 1965. “Era il 7 ottobre e avevo 17 anni” – rivela Razzi – “andai a Chiasso e fui sottoposto al controllo sanitario. Ci fecero spogliare nudi e fecero il controllo, perché magari qualcuno era malato. Rilasciai quella intervista due mesi dopo che persi la mia mamma e piansi. Io ero legato alla mamma, ma Berlusconi ha preso il suo posto“. Il parlamentare parla poi della sua passione per la Juventus: “Sono stato a vedere Juve-Napoli, ho pure pagato 140 euro il biglietto, eh. Non pensare che non pago io. Ho regalato un biglietto anche a mio nipote e a mio figlio, che è venuto apposta dalla Svizzera. Ho pagato tutto io, ho anche le ricevute qui: 360 euro