I Comuni chiedono al governo la copertura della seconda rata dell’Imu, pari a circa 2,9 miliardi di euro”. Lo ha detto Piero Fassino, al termine dell’Ufficio di presidenza dell’Associazione nazionale dei Comuni italiani (Anci) di cui è presidente. Nelle proposte che l’Anci lancia al governo sulla Legge di Stabilita’, i sindaci chiedono di “assicurare la piena compensazione della seconda rata Imu con la copertura delle aliquote deliberate dai Comuni nel 2013”. Un gettito diverso da quello del 2012, perché nel 2013 ben 600 Comuni hanno deciso un incremento delle aliquote. Fassino si dice preoccupato. “Così sono a rischio i servizi erogati dalle amministrazione” e critica il governo sul tema delle tasse: “Si crea il caos inventando tutte le mattine un acroniomi diverso. Non si risolvono così i problemi”  di Manolo Lanaro