Venerdì 15 e sabato 16 novembre al teatro Akropolis di Sestri Ponente, Genova, va in scena il meglio del teatro under 35 italiano. A ingresso libero, ogni sera dalle 18 alle 23, si esibiranno, davanti a una giuria di esperti, sei compagnie di giovani attori, tre a sera, selezionate tra le 85 candidature pervenute da tutta Italia.

Tante le adesioni per questa prima edizione di In transito Festival‘, rassegna indetta dal Comune di Genova in collaborazione con teatro Akropolis, La Chascona e Officine Papage, con il sostegno del Dipartimento della gioventù e dell’Associazione nazionale comuni italiani (Anci).

In palio 1.250 euro per il gruppo vincitore. E la possibilità, per i sei selezionati, di esibirsi di fronte a una giuria di tutto rispetto. A giudicare saranno Fabrizio Arcuri, curatore del progetto artistico del Teatro della Tosse di Genova e direttore artistico dell’Accademia degli Artefatti di Roma, da lui fondata; Elena Rosselli, giornalista de Ilfattoquotidiano.it; Donatella Diamanti, direttrice di Città del Teatro di Cascina, nonché scrittrice (suo il romanzo “La restauratrice di matrimoni” edito nel 2010 da Sperling&Kupfer), sceneggiatrice di serie tv come La squadra e di film come Viola di Mare (2009) di Donatella Maiorca, con Valeria Solarino, Isabella Ragonese ed Ennio Fantastichini; Roberto Rinaldi, direttore del portale di informazione sullo spettacolo Rumor(s)cena; Laura Santini, critica teatrale.

Venerdì 15 alle ore 18 si esibirà la compagnia Leviedelfool di Roma, con lo spettacolo “Macaron”: una riflessione sul viaggio, a partire dallo sguardo di Ulisse per la sua Itaca e dell’artista per la sua creazione. A seguire, dalle ore 20, “Dopodiché – Stasera mi butto” del collettivo genovese Generazione Disagio: un divertente racconto del rapporto tra quattro aspiranti suicidi e dei loro fallimenti. Chiude la prima serata, dalle ore 21.30, “Formiche”, della compagnia Spezzano/Tavano di Roma, che metterà in scena il tentativo di due uomini, uno l’alter ego dell’altro, di sopravvivere alle proprie ossessioni in un equilibrio instabile.

Sabato 16, seconda e ultima serata di ‘In transito Festival’, alle ore 18 Gruppo Gnut di Roma si metterà alla prova con lo spettacolo “Atto di dolore”: un uomo alterna il suo tempo presente ai ricordi di un’infanzia violata, tra crudeltà e tenerezza, consapevolezza e incoscienza. Alle 20 sarà il turno di “Save the world” della compagnia milanese Locchi 32. Una messa in scena surreale, che parte dall’annuncio “A.A.A. Supereroi cercansi per difendere la Terra da un terribile nemico”. Quattro supereroi disoccupati partecipano al casting. Una rappresentazione ironica e feroce della condizione giovanile oggi. Chiude la rassegna-concorso, dalle ore 21.30, Elisa Bottiglieri di Milano, con “Milena”, una commedia con protagonista femminile che, tra leggerezza e introspezione, indaga sulla solitudine e il vuoto che ognuno custodisce.

Ingresso gratuito, consigliata la prenotazione: info@teatroakropolis.com o 329 1639577 (tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19).