“Dobbiamo restare uniti, no agli estremismi“. Così il ministro delle Insfrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, torna a invocare l’unità del partito, ma non scioglie il dubbio della presenza delle colombe in vista del Consiglio nazionale del Pdl del 16 novembre (che dovrebbe deliberare l’addio al Pdl e la nascita di Forza Italia) come annunciato da Fabrizio Cicchitto. Nelle ultime ore – ha infatti spiegato l’ex capogruppo alla Camera – “c’è stata la radicalizzazione dello scontro da parte di fuochisti, lealisti e falchi, per cui sembra che vengano meno le condizioni per un dibattito sereno”  di Manolo Lanaro