“Vogliamo ancora il pulmino che porti a scuola i nostri bambini disabili”. È la richiesta che arriva dai Rom del campo di Muggiano, uno degli insediamenti storici per nomadi presenti a Milano. Qui ci sono due bambini sulla sedia a rotelle che non possono andare a scuola, perché il servizio di accompagnamento comunale in funzione fino all’anno scorso, da settembre è venuto meno. La denuncia viene dall’Opera Nomadi. “Sono due fratelli, un bambino e una bambina, con il morbo di Joubert”,  spiega Maurizio Pagani, presidente dell’associazione. “Vengono accuditi in maniera encomiabile dalla nonna, ma – continua – non hanno nessun altro che li aiuti”. Secondo Opera Nomadi è tutta la politica di Palazzo Marino verso i Rom ad essere assente. E così il servizio di trasporto scolastico è stato sospeso anche per i bambini che vivono nei campi comunali di via Chiesa Rossa, Via Idro e via Bonfadini  di Fabio Abati