“La scalata a Telecom da parte di Telefonica sancisce l’inesorabile sconfitta del capitalismo italiano. L’unico piano possibile dell’operatore spagnolo sarà il vantaggiosissimo acquisto del 100% del capitale di gruppo telefonico italiano una volta crollato il valore delle azioni”. Così Maurizio Matteo Dècina (giornalista e autore di ‘Goodbye Telecom. La Banda della banda larga. Il piano Telefonica e il nuovo ordine mondiale’, edito da Castelvecchi) ha commentato al FattoTv il caso Telecom come l’intreccio politico ed economico più scandaloso della storia italiana. Della scalata del colosso spagnolo, del mercato azionario, ne ha parlato Giorgio Meletti anche con Nicola D’Angelo (ex Commissario Agcom). In collegamento telefonico: Camilla Conti (giornalista economica) e Franco Lombardi (presidente Asati, l’associazione dei piccoli azionisti Telecom). Per intervenire via twitter gli hashtag sono #FattoTv #poveraTelecom