“Mi sembra che Roberto Formigoni sia uno degli 800 membri del Consiglio nazionale del Pdl. Farà anche lui la sua proposta e poi si deciderà. Ma, sulle scelte politiche, di solito le decisioni si prendono a viso aperto“. Così il capogruppo del Pdl alla Camera, Renato Brunetta, risponde all’attacco del collega di partito Roberto Formigoni che su Twitter ha assicurato che stanno arrivando molte firme sotto il documento dei ‘governativi’ del Pdl e ha chiesto che il voto al Consiglio nazionale del 16 novembre sia segreto  di Manolo Lanaro