“In tre anni è il terzo presidio che ci bruciano”. Alberto Perino, leader storico del movimento NoTav, non ha dubbi sulle cause dell’incendio che nella notte ha distrutto il presidio di Vaie, in provincia di Torino: “E’ doloso”. Si tratta del terzo caso in circa tre anni di strutture gestite dal movimento che prendono fuoco notte tempo. Alla partecipata conferenza stampa interviene anche Ivan Della Valle, parlamentare M5S, che ‘vieta’ una possibile visita dei ministri al rudere del presidio: “Noi qua non li vogliamo, sarebbe come alcuni politici che hanno partecipato al funerale di Giovanni Falcone. Noi qui i mandanti non li vogliamo”. Nella zona ci sono due telecamere che erano in funzione durante la notte. I filmati sono ora al vaglio dei Carabinieri della compagnia di Susa che tenteranno di ricostruire quanto accaduto. Per i NoTav è chiaro che si tratta di un atto intimidatorio e in risposta hanno indetto una fiaccolata per domani sera  di Cosimo Caridi