Il governo lo farà cadere Matteo Renzi nei prossimi giorni“. Lo annuncia Renato Brunetta ai microfoni del Gr1 (Radio Uno), nel corso di un’intervista rilasciata a Noemi Giunta. Il capogruppo del Pdl alla Camera afferma che esiste un asse Monti-Renzi che mira ad andare alle elezioni e sottolinea: “Quello che appare in tutta evidenza è che il Pd scarica la sua feroce lotta interna sul governo, sulle istituzioni e su una persona, il presidente Berlusconi, da cui il Pd è ossessionato. Ma non passerà” – continua – “una logica di questo genere: noi siamo seri e responsabili nei confronti del Paese”. Brunetta aggiunge: “Non si era mai vista una tale violenza contra personam. Persino le motivazioni della senatrice Lanzillotta sembrano assolutamente risibili e sono tra l’altro una macchia per la nostra democrazia parlamentare”. Stoccata polemica anche a Gaetano Quagliariello, secondo il quale al Cavaliere converrebbe difendersi da una posizione di governo: “Quello che conviene al presidente Berlusconi lo decide Berlusconi, non Quagliariello”