Silvio Berlusconi cancella il Pdl e lancia Forza Italia. In una breve conferenza stampa legge il documento approvato che spiega il solito presunto ‘accanimento giudiziario‘ e l’appoggio al governo Letta. Eppure quando ilfattoquotidiano.it gli chiede se il governo rischia in caso di voto favorevole del Pd alla decadenza, Berlusconi risponde: “La richiesta della decadenza rende difficile la collaborazione con un alleato che, mentre ti è alleato, vuol farti fuori”. Sull’ipotesi di un atto di clemenza del Colle, Berlusconi replica: “Al Capo dello Stato decidere”. Il condannato per frode fiscale, poi, saluta i giornalisti ed esce fuori salutando alcuni fedelissimi. E, alla domanda sull’ultimo atto di accusa con il rinvio a giudizio per corruzione (Berlusconi è accusato di aver comprato De Gregorio per il passaggio al centro-destra), il leader di Forza Italia non risponde  di Nello Trocchia