Pensate che sono 150 i parlamentari di Grillo: sono 3 milioni di euro al mese che gli italiani pagano perché questi stiano in Parlamento. Ma fanno qualcosa? Invece che stare sul tetto devono andare al piano di sotto a fare le cose concrete”. E’ l’accusa che lancia Matteo Renzi in un’intervista al Tg1. Il sindaco di Firenze ed esponente del Pd attacca Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle senza sconti: “Dobbiamo tornare a parlare di cose concrete agli italiani, perché la classe politica discute su niente o quasi. E anche Grillo, che doveva essere la grande novità, rilancia un appuntamento come il “Vaffaday”, ma intanto ha 150 parlamentari”. E aggiunge: “Le cose si possono fare, però bisogna volerle fare. E per tagliare i costi della politica Beppe Grillo dovrebbe smettere di fare le sue grandi manifestazioni e iniziare a far lavorare i suoi parlamentari che al momento dicono no a tutto