Per risolvere l’emergenza casa hanno occupato una chiesa. A Tor Sapienza, nella periferia est di Roma, quindici famiglie si sono installati abusivamente nella chiesa di San Cirillo, in disuso da un anno e mezzo, ma ancora di proprietà del vicariato. La decisione di servirsi dell’immobile è stata presa dal gruppo Ram, Resistenza abitativa metropolitana, che solo nella giornata di sabato 12 ottobre ha occupato ben otto palazzi. “Qui ora vivono trentacinque persone. Se qualcuno si mettesse in testa di sgomberare questa chiesa, ci troverà preparati: barricati e pronti a difendere il posto. Facciamo i turni di sorveglianza di notte e i picchetti: è così la lotta per la casa”, attacca Omero Lauri, uno dei fondatori di Ram. Gli occupanti sono quasi tutti italiani e tra loro ci sono sei bambini  di Alessio Schiesari