“Rafforzare il sistema Frontex e le relazioni con i paesi dai quali provengono i migranti“. Queste le richieste che il presidente del consiglio, Enrico Letta, ha avanzato al primo ministro della repubblica di Finlandia Jyrki Katainen, nel corso del colloquio a Palazzo Chigi. Dopo le tragedie che si susseguono a Lampedusa letta afferma: “Ho spiegato il senso della nostra missione militare umanitaria da domani operativa. Per noi è intollerabile che il Mediterraneo sia mare di morte”. Dopo l’incontro è emerso che la Finlandia metterà a disposizione mezzi logistici, navi e personale specializzato per aiutare l’Italia a fronteggiare l’emergenza immigrazione nel Mediterraneo.Ma Letta alle domande dei giornaliti su costi dell’operazione e su quale sia la posizione del governo italiano circa l’ipotesi di abolizione del reato di immigrazione clandestina, non ha risposto  di Manolo Lanaro