Sit-in dell’Unione Sindacale di base e dei Cobas al Colosseo di Roma per lanciare la settimana di mobilitazione contro l’Austerity “che ha fallito ed affamato il Paese e che va verso la distruzione totale”. Gli organizzatori assicurano che le manifestazioni in programma il prossimo 18 e 19 ottobre nella Capitale saranno manifestazioni pacifiche criticano la stampa che ne stanno parlando sono in termini di ordine pubblico: “Si parla solo della presenza dei NoTav, come prima si usava Black-block, solo in termini negativi e distruttivi, in realtà i NoTav che stanno facendo una lotta importante ci saranno, ma la manifestazione del diciannove è stata indetta dai movimenti di lotta per la casa”. Piero Bernocchi, portavoce nazionale dei Cobas critica l’iniziativa di domani di Stefano Rodotà e Maurizio Landini: “Che si sono appropriati di una manifestazione non loro. L’evento di domani era programmato da mesi e organizzata dai settori ambientalisti che lottano contro e grandi opere e poi Rodotà in più di un occasione ha contrapposto le due manifestazioni dicendo che il diciannove ci saranno i violenti e che lui non ci va, con l’intento chiaro di depotenziare la nostra iniziativa”  di Manolo Lanaro