“Se è vero che non volete i morti in mare mettete una nave Libia-Roma“. È uno degli slogan dei pescatori di Lampedusa che oggi, in occasione della visita sull’isola di Letta, Alfano e Barroso, hanno protestato con le sirene dei pescherecci e con cartelli contro i politici accusati di recarsi sul luogo della tragedia dei migranti solo per “fare passerella”. “Vengono qui a Lampedusa e si preoccupano dei migranti morti e non di chi vive in condizioni pessime all’interno del Centro di accoglienza”. “Chiediamo – aggiungono – lo stato di calamità”  di Lucio Musolino