“Nei fatti si è aperta una nuova stagione politica, ogni segnale di stabilità che vada verso un bipolarismo diverso è positivo. Non sta a me dire al Pdl come questo deve avvenire, costituire o meno il gruppo degli alfaniani, l’importante è che un cambio di passo avvenga”. Così, ai microfoni de ilfattoquotidiano.it, il ministro della Pubblica amministrazione Giampiero D’Alia intevenuto  a Roma durante un convegno sulla cybertecnologia. Siamo alla fine di un ventennio politico? D’Alia risponde: “Lo dirà la storia”. Mentre sulla qualità di un leader come Angelino Alfano, il ministro afferma: “E’ un a figura autorevole, potrebbe guidare il centro-destra”. E unire tutti i moderati sotto un unico tetto? “Vedremo” afferma sornione il ministro che non commenta, invece, le dimissioni del suo sottosegretario Michaela Biancofiore, accettate dal premier Enrico Letta  di Irene Buscemi