In calo le ore complessive di cassa integrazione nel mese di settembre 2013 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Mentre ad agosto 2013, a confronto con i numeri dell’agosto 2012, sono aumentate le domande per quanto riguarda la disoccupazione e mobilità. Sono i dati pubblicati dall’Inps. “La flessione registrata (di ore della cassa integrazione, ndr) sottende soprattutto un progressivo passaggio verso la disoccupazione, e i dati sulle domande di mobilità e disoccupazione sono lì a dimostrarlo, nonché un carattere sempre più strutturale della crisi, come emerge inequivocabilmente dalla crescita del ricorso alla cassa straordinaria“. Così il segretario confederale della Cgil, Elena Lattuada, commenta i dati diffusi dall’Inps. “Seppure in leggerissimo calo la media di ore di cassa integrazione staziona stabilmente sulle ottanta al mese, il che vuol dire che anche quest’anno supereremo il miliardo di ore di Cig richieste”, aggiunge il segretario.

Tra disoccupazione e mobilità, ad agosto 2013, sono state presentate 97.238 domande, il 10,53% in più rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (87.976 domande). Per quanto riguarda quindi i dati specifici, nel mese di agosto 2013 sono state presentate 70.797 domande di Aspi (Assicurazione sociale per l’impiego), 18.647 domande di mini Aspi. Quest’ultime sono delle prestazioni economiche istituite dal 1° gennaio 2013 dalla riforma Fornero – che hanno sostituito vecchia indennità di disoccupazione ordinaria e quella a requisiti ridotti – erogati a favore dei lavoratori dipendenti che abbiano perduto involontariamente l’occupazione. Inoltre ad agosto 2013 sono state presentate 222 domande tra disoccupazione ordinaria e speciale edile, 7.373 domande di mobilità e 199 di disoccupazione ordinaria ai lavoratori sospesi. Nel periodo gennaio-agosto complessivamente sono state presentate 1.214.582 domande di mobilità e disoccupazione, con un aumento del 22,3% rispetto alle 993.287 domande presentate nel corrispondente periodo del 2012.

Passando invece alla cassa integrazione, a settembre le ore autorizzate per interventi ordinari, straordinari e in deroga sono state complessivamente 85,2 milioni. Si registra, quindi, una diminuzione di -1,3% del dato complessivo rispetto allo stesso mese del 2012, quando le ore autorizzate erano state 86,4 milioni. Nel dettaglio, per quanto riguarda la cassa integrazione, si continua a registrare una tendenziale diminuzione della cassa integrazione ordinaria (Cigo) pari al -3,7% rispetto all’anno precedente. Le ore di Cigo autorizzate a settembre 2013 sono state 31,8 milioni contro i 33,0 milioni di ore autorizzate nello stesso mese del 2012. In particolare, la variazione è stata del -8% nel settore Industria e del -14,7% nel settore Edilizia. Di diverso segno l’andamento della cassa integrazione straordinaria (Cigs). A settembre 2013 sono state autorizzate 36 milioni di ore per interventi straordinari contro i 24,5 milioni di settembre 2012, registrando un incremento del 46,8% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Infine, le ore di casa integrazione in deroga (Cigd) sono state 17,4 milioni a settembre 2013, con un decremento del -39,5% rispetto a settembre 2012, quando furono autorizzate 28,8 milioni di ore. Nel periodo gennaio-settembre 2013, complessivamente per la cassa integrazione sono state autorizzate 789 milioni di ore, con una diminuzione di -0,46% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (792 milioni di ore).