“Oltre al dolore e lo sdegno, bisogna creare le condizioni per una politica di lungo periodo nel Mediterraneo, perché queste cose non accadano più”. Così l’ex premier Romano Prodi, a margine della presentazione a Bologna di un libro su Nino Andreatta, ha commentato il tragico naufragio a largo delle coste siciliane. “Giusto che l’Unione europea faccia di più, ma il problema è ancora più grosso – ha aggiunto l’ex presidente della Commissione europea – bisogna veramente fare una politica di sviluppo che tolga dalla fame, e una politica di pacificazione che tolga dalla guerra. Queste – ha concluso – sono le due cause delle tragedie come quella avvenuta nelle acque a largo di Lampedusa, dove hanno trovato la morte decine di migranti diretti verso l’Italia”  di Giulia Zaccariello