Mentre a Lampedusa si contano i morti del naufragio di migranti avvenuto questa notte, la Lega Nord lancia pesanti accuse nei confronti del ministro Cecile Kyenge e del presidente della Camera Laura Boldrini. “Sono moralmente colpevoli di quanto è accaduto”, attacca da Montecitorio il deputato Gianluca Pini. Che spiega: “L’ipocrisia imperante nel Paese e in Europa nasconde il fatto che servono regole da far rispettare”. Pini rivendica i risultati del Carroccio, quando ministro degli interni era Maroni: “Abbiamo azzerato i morti, che sono ricominciati con il governo Monti”. E lancia la soluzione: “Navi dell’esercito per attuare respingimenti in mare, ma assistiti”  di Franz Baraggino