Il Tribunale di Nola ha condannato il vicesindaco di Napoli, Tommaso Sodano, a un anno di reclusione con sospensione della pena. L’accusa è di aggressione ai danni di una vigilessa e fa riferimento a un episodio avvenuto nel 2007 durante una seduta del Consiglio comunale di Pomigliano d’Arco (Napoli). Sodano, allora senatore e consigliere comunale di Rifondazione Comunista a Pomigliano, avrebbe spinto una vigilessa per permettere a dei commercianti di entrare nell’aula del Consiglio, alla quale era stato fatto loro divieto di accedere. La richiesta della Procura era di quattro anni e sei mesi per violenza, minacce e aggressione, dei quali tre anni per violenza e minacce e un anno e sei mesi per lesioni. Oltre a Sodano, sono stati condannati Antonio Carmine Toscano, Alfredo Monda, Carmela Di Monda e Armando De Chiara, tutti consiglieri comunali di Pomigliano nel 2007: per ciascuno di loro la pena è di 4 mesi.