Berlusconi non ha più la lucidità necessaria per gestire una fase delicata come questa, tant’è che non riesce più nemmeno a tenersi stretta la ‘setta di miracolati’ che in questi ultimi 20 anni ha mandato in Parlamento”. Così il direttore del Fatto Quotidiano che sottolinea gli “aspetti farseschi” di questa crisi di governo, “come l’uscita ridicola del diversamente berlusconiani”. E soprattutto, secondo Padellaro, stiamo assistendo a una sorta di contrappasso del conflitto di interessi che ha condizionato la politica in questi ultimi due decenni. Perché ora, con lo spread alle stelle e Mediaset che perde oltre 7 punti a Piazza Affari, le strade sono due, entrambe disastrose: “Se il Cavaliere fa cadere il governo, le sue aziende vanno a picco, se lo tiene in piedi, a picco ci va lui”