Dopo il richiamo della Conferenza episcopale che ha invitato a “evitare inutili litigiosità”, anche l’Osservatore Romano scende in campo, in un articolo intitolato “l’Italia costretta a una nuova crisi politica”, per commentare la situazione politica di grande instabilità: “Appare irresponsabile provocare una crisi, non solo per le sue ripercussioni economiche, ma per le ricadute sulla credibilità dell’intera classe politica italiana”.

In un articolo sullo scenario di una possibile crisi di governo, firmato dal notista politico del quotidiano vaticano Marco Bellizi, il quotidiano del Vaticano spiega come l’attuale crisi sia del tutto intempestiva in un momento di forti tensioni sociali: “Il timore è che il tessuto condiviso di regole sul quale si basa ogni convivenza civile, lacerato nel corso di questi anni da un confronto politico esasaperato, rischi di uscire definitivamente compromesso da una chiamata permanente allo scontro. Solo sullo sfondo, purtroppo, rimangono i problemi irrisolti della disoccupazione e delle scarse risorse a disposizione, per esempio, degli enti locali, alcuni dei quali hanno denunciato proprio in questi giorni di essere sull’orlo del collasso finanziario”.