Riuniti a Catania per un dibattito in ricordo del giudice Rocco Chinnici, i parlamentari del Movimento 5 Stelle hanno fatto il punto sulla crisi del governo Letta. Mario Giarrusso, fresco di ricusazione da parte di B. in qualità di membro della giunta delle immunità, si dice onorato: “Temo che debba ricusare 50 milioni di italiani che si sono pronunciati su questa vicenda. Prima finiamo con questa storia meglio è per il Paese, si rassegni”. L’ipotesi di una nuova chiamata alle urne con il sistema elettorale ribattezzato “Porcellum”, possibilità ancora più concreta dopo l’ultima mossa di B. riguardante le dimissioni dei ministri in quota Pdl non spaventa il M5S: “Noi abbiamo proposto di modificare la legge votando una mozione del Pd, bloccata poi dallo stesso partito”. “Loro – continua Giarrusso – pensano di poter vincere con questa legge noi non possiamo far altro che evitare che venga fatta una legge peggiore”. Da evitare, come ha ribadito in serata Beppe Grillo, è l’ipotesi “super-Porcellum”  di Dario De Luca