L’arrivo di Silvio Berlusconi a Montecitorio, a Roma, alla riunione con i deputati e i senatori Pdl è atteso da telecamere e giornalisti. I deputati sono già dentro, mentre i senatori rilasciano alcune dichiarazioni. Sandro Bondi è tra i più sicuri dell’ipotesi di dimissiopni di massa: “E’ una questione morale noi restiamo in Parlamento se c’è Berlusconi, se non c’è lui non ci restiamo neppure noi”. “Speriamo che sulla decadenza di Berlusconi ci sia saggenza e che non si applichi retroattivamente una legge” afferma Maurizio Gasparri, il quale conferma che le dimissioni saranno consegnate ai capigruppi azzurri di Camera e Senato, ma non riguarderebbero i ministri Pdl del governo Letta  di Manolo Lanaro