Il leader di Sel, Nichi Vendola, al termine della direzione nazionale a Roma del partito annuncia che il congresso del partito si terrà a metà gennaio 2014. Poi lancia l’appuntamento del prossimo sabato per l’assemblea di Sel: “Vorremmo discutere all’aria aperta, per uscire dal soffocamento in cui la politica italiana si è barricata e in congressi che sembrano rodei”. Vendola sulle polemiche intorno al ministro dell’Economia e delle Finanze, Fabrizio Saccomanni, afferma: “Il probabile aumento dell’Iva è colpa dell’abbattimento dell’Imu, un regalo fatto ai ricchi e agli amici di Berlusconi”. Sulla rinascita di Forza Italia, Vendola parla di: “lifting sbiadito, ma attenti a sottovalutare al ‘caimano’ perché egli ha dato fiato alle culture populiste, prodotto avvelenato dell’impoverimento dell’Italia e dell’europea”. Il leader di Sel inoltre critica Matteo Renzi (Pd): “si mostra in una irresistibile ascesa, ma lo considero comunque un mio competitor. Oggi, ad esempio, ha fatto una dichiarazione scioccante quando ha inserito tra i problemi del Paese l’egualitarismo, ma in che mondo vive? Il problema è proprio la crescita a dismisura delle disuguaglianze e vorrei che non sia solo Papa Francesco ad occuparsene”  di Manolo Lanaro