Nonostante la protesta di centinaia di persone davanti al canale della Giudecca, alle 18 è iniziata la sfilata veneziana delle mega crociere. In ritardo di due ore sulla tabella di marcia a causa delle proteste. Gli attivisti che manifestavano contro il passaggio delle grandi navi, accusate di danneggiare la laguna e di inquinare quanto 2 milioni di vetture, hanno bloccato letteralmente il traffico marittimo nella città per più di un’ora. Una quarantina di loro si è infatti tuffata in acqua, impedendo di fatto il transito. Poi, tra cori e pentole suonate da giovani e anziani con le bandiere del comitato No grandi navi, tutto e ripartito, anche le crociere  di David Marceddu