Catturato a Modena un un giovane affiliato del clan dei Casalesi, da tempo ricercato dalle forze dell’ordine. La squadra mobile della questura di Caserta, in collaborazione con la polizia di Modena, ha arrestato l’uomo ritenuto appartenente al clan camorrista. Il camorrista, sottoposto agli arresti domiciliari, si era allontanato dal suo domicilio nel caseratano alcune settimane fa, rendendosi irreperibile.

Si tratta di Alessandro Corvino, 23 anni,ritenuto un elemento emergente del clan dei Casalesi e soprannominato ‘o Malese’, come il boss della serie televisiva ‘il clan dei Camorristi’ il latitante arrestato a Modena dalla Squadra Mobile di Caserta, guidata dal vice-questore aggiunto Alessandro Tocco, coadiuvata dalla Squadra Mobile di Modena e dagli uomini del Servizio centrale operativo. Corvino ha precedenti per estorsione, ricettazione, porto di armi improprie, truffa e reati contro la persona. Fino a qualche settimana fa era agli arresti domiciliari a San Cipriano d’Aversa (Caserta), suo paese d’origine, ma poi si è improvvisamente allontanato dal suo domicilio rendendosi irreperibile. L’autorità giudiziaria ha così emesso una misura cautelare in carcere.