Operazione trasparenza con un po’ di ritardo. Il Movimento 5 Stelle dopo il servizio de L’Espresso, che ha rivelato come solo il Pd e gli Autonomisti abbiano messo online le spese del gruppo al Senato, corre ai ripari. E’ online il portale degli eletti, una branca del blog di Beppe Grillo, gestito direttamente dai parlamentari. E alla voce trasparenza sono state pubblicate le spese di Camera e Senato dall’inizio della legislatura: poco più di un milione di euro complessivi tra consulenze, affitti e stipendi dei collaboratori. Si parla di una nuova strategia comunicativa in casa 5 Stelle, con maggiori presenze in televisione e conferenze stampa di Grillo e Casaleggio. Nessuna notizia invece sul fronte del portale per la partecipazione in rete dei militanti, promessa che lo staff continua a rimandare a data da destinarsi. Stessa storia per la legge elettorale da far emendare agli attivisti: avrebbe dovuta essere online nel giro di qualche ora, ma dopo dieci giorni ancora nessuna avvisaglia.

La prossima settimana, inoltre, verranno pubblicati i rendiconti delle spese trimestrali dei singoli parlamentari del Movimento 5 Stelle. Il gruppo Camera, nello specifico, ha reso noto il bilancio di cassa che va dal 13 marzo al 31 agosto. A fronte di 2.281.071,28 euro di entrate, sono stati spesi 664.557,66 euro, con un avanzo di gestione pari a 1.616.583,75 euro. Tra le spese annoverate, i costi maggiori sono riconducibili al personale dipendente, per un totale di 623.800,02 euro. Tra le altre spese, consulenze professionali, acquisto di materiale hardware e software, noleggio macchine per acqua e caffè, tipografia, ecc.. Al Senato, invece, il gruppo ha sostenuto spese per oltre 430.000 euro -432.630,10 per l’esattezza- nel periodo che va dal 19 marzo al 18 luglio. Anche qui le spese maggiori sono riconducibili ai costi sostenuti per i dipendenti, nonchè per ritenute erariali. Tra Camera e Senato, nel primo quadrimestre della XVII Legislatura i gruppi M5S hanno sostenuto spese per un totale di poco più di un milione di euro (1.097.187,76)

Si attende inoltre la partenza della nuova strategia comunicativa di Grillo e Casaleggio che dovrebbero inaugurare la nuova stagione della loro presenza alle conferenze stampa. Il nuovo sito, una branca del blog di Beppe Grillo, servirà invece come punto di raccordo del lavoro dei gruppi parlamentari di Camera e Senato e, più in generale, di informazione su tutte quelle che saranno le attività legislative o le iniziative promosse dagli eletti Cinque Stelle. E, dalla prossima settimana, promettono i Cinque Stelle, il portale pubblicherà anche i rendiconti delle spese trimestrali dei singoli parlamentari. Con il nuovo portale, il Movimento riposiziona la sua strategia comunicativa che ha già visto nei giorni scorsi la partenza dell’”offensiva Tv”. La decisione di ripartire con le presenze in Tv degli eletti M5S, anche con dibattiti e confronti e non solo con interviste, si affiancherà anche alla ripresa degli ‘stage di comunicazione dei cittadini presso la Casaleggio, alla presenza dello stesso Casaleggio e di Beppe Grillo. I quali, e questa sarebbe la vera novità, hanno anche intenzione di riallacciare in prima persona i rapporti con i media, stampa e Tv. Grillo e Casaleggio dovrebbero infatti presenziare alle conferenze stampa che il M5S intende programmare con cadenza che potrebbe anche essere settimanale. La prima delle conferenze stampa prevista con i fondatori del movimento potrebbe tenersi prima della fine del mese.