Il sindaco di Verona Flavio Tosi (Lega) e Pippo Civati (deputato Pd), ospiti della festa del Carroccio a Forlì hanno discusso di immigrazione e, immancabilmente, si è parlato del ministro per l’Integrazione. Civati ha anche esortato gli attivisti della Lega a “non offendere più il ministro Cecile Kyenge”. Poi ha proseguito: “La mia posizione sull’immigrazione è esattamente quella del ministro Kyenge. E poi se un bambino nasce in Italia, fa le nostre scuole è italiano”. Dal pubblico si è levata qualche piccola contestazione, ma a calmare le anime ci ha pensato il sindaco di Verona, anch’egli ormai in procinto di candidarsi alle prossime, eventuali, primarie di centrodestra per la successione a Silvio Berlusconi: “Le politiche sulla immigrazione del ministro sono completamente sbagliate, ma abbiamo fatto male a offenderla”  di David Marceddu