Un pubblico numeroso e attento ha accolto Gianni Cuperlo, il candidato dalemiano alla segreteria del Pd, alla Festa Democratica di Torino. Ieri Genova, oggi sotto la Mole, domani Piombino: un tour sottotono rispetto a quello organizzato dal suo diretto concorrente Matteo Renzi. “E’ una campagna difficile, perché in campo c’è una candidatura forte che ha una grande popolarità”. Poi anche una stoccata contro il sindaco di Firenze e al suo desiderio di andare al governo: “Io lo vorrei dire a Matteo che più che i voti dei delusi del centro-destra dobbiamo andare a prenderci i voti dei delusi del centro-sinistra, dei quei milioni di elettori che alle scorse elezioni non hanno più votato noi”  di Cosimo Caridi