Prosegue la strage di galline in Romagna. I volatili vengono abbattuti per arginare la diffusione del virus dell’influenza aviaria. Finora sono 700 mila i capi destinati a essere abbattuti con il gas, vale a dire 50mila al giorno. A Mordano, pochi passi da Imola, fuori dai cancelli dell’azienda Eurovo, in pochi vogliono parlare di quanto sta accadendo lì dentro. In più c’è preoccupazione per il futuro dei cento lavoratori impegnati nei due stabilimenti colpiti dagli ordini di abbattimento. “Temiamo soprattutto che le aziende non perdano quote di mercato e soffrano la crisi più avanti”, spiega il sindaco Stefano Golini  di David Marceddu