Una violenta tromba d’aria si è abbattuta alle 6.50 su Santa Severa (Roma) trascinando barche nei giardini delle case e canoe sui tetti tra il Lungomare Pirgy e via dei Balivi. Il fenomeno ha devastato imbarcazioni, sradicato alberi e scardinato pali della luce, trasportando lettini da mare e pezzi delle imbarcazioni nelle strade circostanti.

Il forte acquazzone caduto sulla capitale ha provocato allagamenti in diverse zone della città. La situazione più grave sulla via Ardeatina, tra il Grande Raccordo Anulare (Gra) e il santuario del Divino Amore (zona in cui dovrebbe sorgere la nuova discarica della città): l’acqua ha causato forti rallentamenti al traffico. Per l’allagamento è stato temporaneamente interrotto anche il tratto Cinecittà-Anagnina della linea A della metropolitana. 

A Fiumicino sono 13 i voli che sono stati dirottati tra le 8 e le 9 negli scali di Napoli, Pisa, Pescara e Alghero. Come conseguenza, secondo quanto si è appreso, i voli programmati in partenza dal Leonardo da Vinci con gli stessi aerei interessati dal cambio di destinazione, e che avrebbero dovuto poi essere impiegati su altre tratte, subiranno inevitabili ritardi. Questi ultimi andranno man mano riducendosi nel corso della giornata.