Ulisse Albertalli è il proprietario del Bar Oceano, il più grande bordello del Canton Ticino, in Svizzera. A pochi chilometri dal confine italiano, vicino Lugano, esercitano ogni giorno una sessantina di ragazze che soddisfano le voglie dei clienti, spesso italiani. L’imprenditore plaude la normativa svizzera: “La prostituzione è una professione legale e quindi le ragazze devono avere diritti e doveri come tutti gli altri professionisti”  di Alessandro Madron