Scappano dalla guerra. Altri 160 migranti sono sbarcati a Reggio Calabria. Tra loro anche 36 donne e 29 bambini. Afgani e siriani in fuga dai conflitti che stanno insanguinando i loro paesi. Dopo due mesi di viaggio, cinque giorni fa sono partiti da un porto della Turchia. Viaggiavano a bordo di un veliero mal ridotto di 20 metri. Fortunatamente sono stati intercettati dalla Guardia di Finanza che li ha tratti in salvo scongiurando il peggio. Discrete le condizioni di salute anche se una bambina è stata ricoverata e altre cinque persone saranno sottoposte ad accertamenti medici. Le Fiamme gialle hanno già arrestato lo scafista e sono in corso indagini sull’organizzazione che ha consentito agli afgani e ai siriani di raggiungere l’Italia. Tutti hanno pagato circa 3mila euro per il viaggio della speranza  di Lucio Musolino