“Padre Paolo Dall’Oglio, gesuita italiano, è morto nella prigione di Stato islamica nel nord della Siria”. A riportare la tragica notizia, su Twitter, è Zaid Benjamin, reporter siriano, che attribuisce la notizia al “The Syrian Observatory for Human Rights”. 

Indiscrezioni su una sua presunta esecuzione erano già state diffuse, e smentite, due giorni fa (leggi). Adesso, però, la voce pare più insistente e fondata. Anche alcuni attivisti con sede a Raqqaconfermerebbero la notizia. Dalla Farnesina, però, per il momento non viene alcuna conferma: “Sono indicazioni che vanno prese ancora una volta con estrema cautela e che al momento non trovano alcuna conferma”, comunica il ministero degli Esteri.