Al Capo dello Stato non abbiamo chiesto un salvacondotto. Il presidente Berlusconi non chiederà gli arresti domiciliari e neanche l’affidamento ai servizi sociali. Berlusconi andrà in carcere“. Così Daniele Santanchè risponde a ilfattoquotidiano.it sul futuro del pregiudicato Berlusconi. “Non accetterà altri modi per espiare la pena inflitta da cinque magistrati che non sono stati eletti dal popolo, ma che hanno vinto un concorso facendo un compitino” ha aggiunto la deputata Pdl. Sull’alleanza con il Pd Santanchè spiega: “Il problema è del Partito democratico. Sono loro che devono chiarirsi, sanno che governano con noi che siamo tutti avanzi di galera, siamo tutti Silvio Berlusconi, siamo tutti condannati”  di Nello Trocchia