“l’importanza di essere piccoli”, rigorosamente con la prima lettera in minuscolo, giunge alla sua terza edizione (4-9 agosto), presentando il meglio della musica d’autore e della poesia trasferitasi spiritualmente tra i boschi e i lungofiume dell’Appennino tosco-emiliano.

Organizzata dall’associazione SassiScritti di Porretta Terme (Bo), con la direzione artistica di Azzurra D’Agostino e Daria Balducelli, la rassegna indipendente ha avuto nell’ultimo anno un sensibile incremento dei Comuni che aderiscono al progetto. 

A emblema dell’edizione 2013 sono stati scelti alcuni versi di Nino Pedretti che esprimono e racchiudono l’idea di cura e custodia, parole che accompagnano l’immagine di una goccia, un filo di ragnatela e di una foglia: esempi di fragilità e tenacia, di precarietà e di resistenza. Dettagli del mondo tanto piccoli quanto preziosi come le parole e le note, come quegli spazi del mondo e della persona che sono da proteggere.

I nomi della rassegna: Manuela Dago, Franca Mancinelli, Francesca Matteoni, Marco Simonelli con Bart La Falaise e Federico Frascarelli (sei giovani artisti per un’anteprima che sia uno spazio per le voci nuove), Colapesce e Stefano Dal Bianco, Anna Maria Carpi e Giangrande, Cesare Basile e Ida Travi, Pino Marino e Antonella Anedda, Umberto Maria Giardini e Milo De Angelis. Tutti si incontreranno per la prima volta tra il 4 e il 9 agosto: il cantautore ascolterà il poeta e viceversa, incontri e scambi preziosi che trasfigureranno ed esalteranno gli scorci più belli e sconosciuti dell’Appennino.

Si inizia domenica 4 agosto a borgo di Massovrana (Badi/Castel di Casio) un abbraccio di casette appena sopra il Lago di Suviana che faranno da palco al live acustico del cantautore olandese Bart la Falaise accompagnato da un altro musicista, Federico Frascarelli. Nel corso della serata si terranno letture corali, improvvisate, folli e iridescenti di 4 poeti underground molto diversi tra loro ma uniti da una vena poetica che lascerà sicuramente stupiti gli spettatori. La voce delicata ma salda di Franca Mancinelli; il tono agrodolce venato di un’amara ironia che canta la vita la morte il sesso nel nostro tempo di Marco Simonelli; le spirali di senso e suono che come linfa di pianta innervano i versi di Francesca Matteoni; la freschezza e i brevi lampi che raccontano per immagini di Manuela Dago una delle fondatrici di Sartoria Utopia, ‘capanna editrice’ di libri di poesia cuciti a mano.

Lunedì 5 agosto ci si sposta nel Comune di Granaglione a Molino del Pallone e più precisamente nel “parco fluviale” che si estende lungo la riva del fiume Reno, bonificata dagli abitanti del paese.

Acqua che chiama acqua perché uno degli ospiti del parco sarà il cantautore siciliano Colapesce che con l’album Un meraviglioso declino si è aggiudicato la “Targa Tenco 2012” come “migliore opera prima” e il premio “Fuori dal Mucchio” (assegnato dal mensile Il Mucchio Selvaggio) per il “Miglior esordio”. Dopo di lui sarà il turno del poeta senese Stefano Dal Bianco, Prove di Libertà (ed. Mondadori).

Martedì 6 agosto, si sale ad ottocento metri di altezza al panoramico Suzzano con le sue case in pietra arenaria. Qui gli abitanti addobberanno la piazzetta preparando anche un piccolo buffet di benvenuto, mossi dall’entusiasmo e dalla stessa tenacia che ogni anno gli ha permesso di organizzare una famosa festa popolare che radunava centinaia di persone provenienti dai paesi delle Valle del Reno. Forti di questa tradizione e volendo mantenere vivo un luogo che altrimenti rischierebbe di essere spopolato, la terza tappa della “mappa poetica” de l’importanza di essere piccoli ospita la poetessa e traduttrice Anna Maria Carpi e il musicista, produttore e songwriter Giangrande.

Il 7 ci si addentra nel cuore di un bosco di castagni secolari nel Parco regionale dei laghi di Suviana e Brasimone in località Poranceto (nel comprensorio del comune di Camugnano) con la poetessa Ida Travi e il cantautore siciliano Cesare Basile. Poi l’8 l’incontro con la poesia di Antonella Anedda e la musica di Pino Marino nella campagna intorno al comune di Grizzana Morandi e il 9 a Capugnano (Porretta Terme), dove sul palco saliranno altri due grandi artisti: Milo De Angelis e Umberto Maria Giardini.

Sarà, infine, l’atteso live acustico di Umberto Maria Giardini (conosciuto per molti anni con lo pseudonimo Moltheni) a chiudere la serata e la terza edizione della rassegna, e lo farà con il suo canto aperto e suggestivo che conduce in territori onirici. Un’esibizione insolita dove ai suoni più elettrici dell’ultimo disco La dieta dell’imperatrice, si darà spazio ad arrangiamenti più melodici.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero. Per informazioni www.sassiscritti.wordpress.com oppure tel. 349 5311807 | 349 3690407