La Prima commissione del Csm ha deciso di archiviare la pratica di trasferimento, d’ufficio del procuratore capo di Palermo Francesco Messineo pur ravvisando “una criticità” e trasmettendo gli atti alla Commissione per gli incarichi direttivi. La delibera verrà depositata il 30 luglio, il plenum deciderà dopo le ferie. 

La decisione della Prima Commissione è  stata presa a maggioranza, prima del Plenum, approvando la proposta del relatore e presidente della commissione, Glauco Giostra, che prevede l’archiviazione della pratica di trasferimento d’ufficio per incompatibilità ambientale. Gli atti sono stati trasferiti alla Quinta Commissione, competente per gli incarichi direttivi, che potrebbe tenerne conto per eventuali nuovi incarichi, anche se Messineo è stato di recente confermato capo della Procura palermitana. Nella decisione si è tenuto conto delle spiegazioni di Messineo – che è stato nuovamente ascoltato la scorsa settimana – sufficienti ad evitare il trasferimento.