“Basta polemiche, la questione è chiusa. Ho invitato il signor Dolce e il signor Gabbana a venire qua per parlarci e chiarirci”. Parola di Giuliano Pisapia, sindaco di Milano, che così interviene sulla querelle tra il comune e i due stilisti, dopo le parole di settimana scorsa dell’assessore Franco D’Alfonso (“niente spazi di Palazzo Marino agli evasori fiscali”). E dopo la serrata di tre giorni dei negozi milanesi della casa di moda. “Spero che adesso si guardi in avanti nell’interesse della città, nell’interesse della moda, nell’interesse della collettività e del Paese”, dice il sindaco nel giorno in cui le boutique hanno riaperto e il governatore lombardo Roberto Maroni ha accusato l’amministrazione comunale di “un’azione masochistica”. Pisapia conferma però tutta la sua indignazione per la vicenda e per il tweet con insulto inviato da Stefano Gabbana: “Chi dice che Milano fa schifo non può che far indignare non solo il sindaco di Milano, ma tutti i milanesi”  di Luigi Franco