La denuncia di Ledha, la Lega per i diritti delle persone disabili che sottolinea come ci sia ancora molto da fare sul fronte dell’accessibilità per i portatori di handicap. Sì, perché Milano, la città che ospiterà l’Esposizione universale, a causa delle sue barriere architettoniche renderà molto difficile la fruizione dei cittadini non normodotati. Ma come sottolinea Franco Bompezzi, giornalista e presidente di Ledha, è sul fronte dell’accoglienza per le centinaia di migliaia di disabili (ma è solo una stima) che raggiungeranno il capoluogo lombardo: gli alberghi più confortevoli e privi di barriere architettoniche, sono soprattutto di categoria economica elevata. E così a 24 mesi circa dalla manifestazione, pensare a delle contro misure è forse troppo tardi  di Fabio Abati