Quarto giorno di regata per Maserati. Navighiamo in Pacifico in seconda posizione, 60 miglia dietro al 100 piedi australiano Ragamuffin.

Il vento che nel secondo giorno della Transpac si era stabilizzato su 18 nodi, permettendo a Maserati di posizionarsi davanti alla flotta delle imbarcazioni appartenenti alla classe 1, negli ultimi due giorni è diminuito penalizzandoci.

Facciamo il possibile per sfruttare ogni minimo refolo di vento, continuiamo a strambare. Purtroppo ieri abbiamo avuto in media 7, 8 nodi di vento e adesso ne abbiamo 11. In queste condizioni Ragamuffin e tutte le altre barche sono molto più avvantaggiate, riescono a fare angoli migliori, perché strette e leggere. Maserati è una barca potente, larga, con tanta superficie bagnata, e per esprimersi al meglio ha bisogno di venti-medio forti, dai 17 nodi in su. Speriamo che nelle prossime ore la situazione migliori un po’, purtroppo le previsioni non risultano esatte, ieri ci davano 12 nodi di vento e ne abbiamo avuti 8… Maserati è comunque sempre in gara, l’equipaggio è al top, siamo molto bravi e veloci nelle manovre, l’affiatamento è totale”.

Nel frattempo nella classe dei catamarani si registrano un paio di avarie. Lending Club ha avuto una delle due derive danneggiate nello scontro con un palo del telefono galleggiante, mentre Phaedo, dopo aver disalberato, si sta dirigendo a motore verso Los Angeles.

Ancora 1000 le miglia da percorrere fino all’arrivo a Honolulu.

Seguite gli aggiornamenti continui con video e le immagini provenienti da bordo e cartografia con posizioni di Maserati in tempo reale su www.maserati.soldini.it e sui social network: Facebook (Giovanni Soldini Pagina Ufficiale, più di 25.000 amici), Twitter @giovannisoldini, e Instagram @MaseratiBoat da cui l’equipaggio twitterà e manderà foto direttamente dalla barca. 

Aggiornamenti disponibili anche sul sito ufficiale della Transpac.